Più avanzato, veloce e parsimonioso: il nuovo sistema Lean Burn di Suzuki

Suzuki è nota per la sua posizione pionieristica nella tecnologia a 4 tempi e per i suoi innovativi motori fuoribordo. La nuovissima generazione di motori fuoribordo non costituisce un’eccezione. I motori non sono solo leggeri, compatti e potenti, ma, grazie al loro sistema di controllo della combustione magra targato Suzuki, sono anche leader nella loro classe in fatto di efficienza nei consumi.

Innovazione

Nell’agosto 2008 il sistema Lean Burn Control di Suzuki è stato introdotto nei motori DF70/80/90, di seguito nel nuovo DF60A e sarà ora utilizzato anche nei nuovi DF40A, DF50A e nel “fiore all’occhiello” di Suzuki, il DF300.

Sistema intelligente

Il sistema intelligente calcola il fabbisogno di carburante in base alle condizioni di guida. Grazie a un mix di carburante e aria più magro è possibile ridurre i consumi. Un normale motore a benzina funziona con un rapporto aria-carburante di 14,7:1, un sistema a combustione magra può aumentare questo rapporto fino a 19:1, ottenendo un significativo aumento dell’efficienza. Per la produzione del combustibile magro il rapporto e la quantità di carburante vengono calcolati in anticipo e con precisione per poi procedere con l’iniezione nei cilindri. Il mix di aria-carburante all’inizio della procedura di iniezione è più grasso, poiché così facendo viene supportata l’accensione del carburante, alla fine è più magro.

Bassi consumi

I primi test hanno dimostrato che i motori DF40/50 della nuova generazione, disponibili da quest’estate, consumano il 23% di carburante in meno rispetto agli attuali modelli da 40 e 50 CV, soprattutto nel settore cruising, dove i motori vengono utilizzati per la maggior parte del tempo.